CODICI: scatta la diffida per U-Mask, avanti con l’azione per i rimborsi

Nuova iniziativa di CODICI nell’ambito dell’azione avviata per tutelare i cittadini e le aziende che hanno acquistato le mascherine U-Mask. L’associazione dei consumatori ha inviato una diffida inibitoria alla società affinché proceda a rimborsare i clienti.


È un atto doveroso – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di CODICI – considerando quanto successo finora. I consumatori hanno acquistato un prodotto che si è rivelato ben diverso da quello reclamizzato. Emblematico, al riguardo, l’ordine impartito dal Ministero della Salute, che ha imposto il divieto di vendita ed il ritiro dal commercio della Model Two. Tutto questo perché i Carabinieri del Nas di Trento hanno segnalato che questa mascherina risultava come dispositivo medico in base alla certificazione di un laboratorio privo di autorizzazione, sottoscritta da un soggetto senza laurea. Se a questo aggiungiamo l’indagine avviata dalla Procura di Milano ed il procedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, secondo cui verrebbe enfatizzata l’efficacia di questi dispositivi con modalità ingannevoli e aggressive, si comprende la preoccupazione dei consumatori, perché di mezzo c’è la salute. Stiamo raccogliendo tantissime segnalazioni. La vicenda è diventata un caso nazionale, perché il prodotto è conosciuto visto che è indossato da molti personaggi famosi e perché in ballo ci sono somme non indifferenti, basti pensare che c’è anche chi ha fatto acquisti per oltre 1.000 euro. Ci auguriamo che l’azienda cambi finalmente atteggiamento, è giunto il momento di tutelare i consumatori”.


La class action avviata da CODICI prosegue e l’iniziativa, come detto, segna questo nuovo passaggio della diffida inibitoria. Sul sito www.codicilombardia.org è disponibile il modulo per partecipare all’azione. Per richiedere chiarimenti o assistenza è inoltre possibile contattare l’associazione scrivendo a segreteria.sportello@codici.org oppure telefonando al numero 06.5571996. La delegazione Lombarda è disponibile scrivendo all'indirizzo codici.lombardia@codici.org oppure chiamando i numeri 02.36503438 e 351.7979897