Iscriviti alla Newsletter!

Lascia la tua e-mail

ASSOCIAZIONE CODICI LOMBARDIA - C.F. 97253120154 - Associazione di volontariato L.r. 01/08 - Associazione di consumatori ed utenti L.r. 06/03

​​Chiamaci:

02 36 50 34 38

​Vieni a trovarci: 

Via Bezzecca, 3 - 20135 Milano

CONCILIAZIONE STRAGIUDIZIALE

La conciliazione stragiudiziale è una procedura alternativa di risoluzione delle controversie (A.D.R. ovvero Alternative Dispute Resolution) nella quale il conciliatore è chiamato ad aiutare le parti a trovare una soluzione alla controversia.

La conciliazione si distingue dall’arbitrato in quanto il conciliatore, diversamente dall’arbitro, non è chiamato a decidere. Inoltre, la conciliazione si distingue dalla transazione in quanto non è sufficiente il mero incontro delle volontà delle parti, ma è richiesta la presenza e l'intervento attivo di un terzo (il conciliatore).

La conciliazione stragiudiziale serve, prima di iniziare un procedimento (giudiziario o arbitrale) o durante lo stesso, per verificare se vi siano spazi per sanare il conflitto in tempi brevi e a costi notevolmente ridotti. ​​​

ARBITRO BANCARIO E FINANZIARIO

L'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) è un sistema di risoluzione delle controversie che possono sorgere tra i clienti e le banche e gli altri intermediari in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari. È un sistema alternativo, più semplice, rapido ed economico rispetto al ricorso al giudice, non prevede infatti la necessità di assistenza legale da parte di un avvocato. È un sistema stragiudiziale perché la risoluzione delle controversie avviene al di fuori del processo ordinario. 

L'ABF è un organismo indipendente e imparziale nei compiti e nelle decisioni, sostenuto nel suo funzionamento dalla Banca d'Italia.

 

Le decisioni non sono vincolanti come quelle del giudice, ma se l'intermediario non le rispetta il suo inadempimento è reso pubblico.

 

Il cliente può ricorrere all'ABF solo dopo aver cercato di risolvere la controversia inviando un reclamo scritto all'intermediario. Se la decisione dell'ABF è ritenuta non soddisfacente, il cliente, l'intermediario o entrambi possono rivolgersi al giudice.

L'accesso a questa procedura ha un costo di 20€ da versare a Banca d'Italia secondo specifiche modalità.

CODICI LOMBARDIA TI AIUTA E TI SEGUE IN OGNI FASE DI QUESTA CONCILIAZIONE. CONTATTACI!

 

COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

 

Le persone fisiche o giuridiche che ritengono sia stato violato un loro diritto o interesse, prima di avviare una causa in sede civile, devono promuovere il tentativo di conciliazione. Il Corecom Lombardia è uno degli organismi presso i quali il tentativo obbligatorio di conciliazione può essere promosso. Si può presentare istanza di conciliazione presso il Corecom Lombardia in materia di telecomunicazioni per:

  • Utenze fisse ubicate su tutto il territorio della Lombardia

  • Utenze mobili se il domicilio, residenza, sede legale dell’utente si trovava in Lombardia al momento della sottoscrizione del contratto

  • Pay Tv

Il procedimento di conciliazione dinanzi al Corecom è totalmente gratuito.

CODICI LOMBARDIA TI AIUTA E TI SEGUE IN OGNI FASE DI QUESTA CONCILIAZIONE. CONTATTACI!

 

 

CONCILIAZIONI CLIENTI ENERGIA ARERA

Il Servizio Conciliazione Clienti Energia, istituito dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente e gestito da Acquirente Unico S.p.A., facilita la composizione delle controversie tra clienti finali e operatori (venditori o distributori) di energia elettrica, gas e acqua, facendoli incontrare online e fornendo un conciliatore esperto che li aiuta a individuare una soluzione di comune accordo. Dal 1 gennaio 2017 il tentativo di conciliazione di fronte al Servizio Conciliazione è condizione di procedibilità per l’esercizio dell’azione giudiziaria. La conciliazione si può attivare solo dopo aver inviato formale reclamo al proprio venditore di energia elettrica e/o gas. Decorsi 40 giorni dal momento dell'invio o ricevuta una risposta non soddisfacente si può richiedere una conciliazione presso questo organismo.

Il procedimento di conciliazione dinanzi all'Acquirente Unico è totalmente gratuito.

CODICI LOMBARDIA TI AIUTA E TI SEGUE IN OGNI FASE DI QUESTA CONCILIAZIONE. CONTATTACI!

CONCILIAZIONE PARITETICA

Codici Lombardia ha siglato accordi di conciliazione paritetica (conciliazione diretta tra l'associazione e l'azienda senza intermediari) con le principali aziende operanti in diversi settori economici. Qui di seguito trovi l'elenco delle aziende con le quali abbiamo stipulato un protocollo di conciliazione. Clicca sul nome dell'azienda interessata per collegarti alla modulistica necessaria all'inserimento della domanda di conciliazione.

La conciliazione si può attivare solo dopo aver inviato formale reclamo al proprio venditore di energia elettrica e/o gas. Decorsi 40 giorni dal momento dell'invio o ricevuta una risposta non soddisfacente si può richiedere una conciliazione.

Il procedimento di conciliazione paritetica è totalmente gratuito per i nostri associati.

CODICI LOMBARDIA TI AIUTA E TI SEGUE IN OGNI FASE DI QUESTA CONCILIAZIONE. CONTATTACI!

CLICCA SUL NOME DELL'AZIENDA INTERESSATA PER COLLEGARTI ALLA MODULISTICA NECESSARIA ALL'INSERIMENTO DELLA DOMANDA DI CONCILIAZIONE