CODICI: prosegue a Milano la class action contro Eleven Sports. Risarcimento dovuto

È passato un anno dall’annuncio della class action e continuano le proteste degli abbonati di Eleven Sports. A cadenza praticamente quotidiana l’associazione Codici riceve segnalazioni da parte di consumatori che lamentano disservizi nella visione degli eventi trasmessi dalla piattaforma streaming e problemi nel ricevere assistenza in merito al proprio contratto.

Il servizio streaming in Italia sta mostrando delle lacune – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici e non c’è solo il caso Dazn a certificarlo. Un anno fa abbiamo promosso una class action per tutelare gli abbonati di Eleven Sports, alle prese con un servizio non qualitativamente soddisfacente. Tra le problematiche maggiormente segnalate c’erano i continui blackout durante le dirette, in particolare delle partite del campionato di Serie C di calcio. Le proteste furono moltissime, tanto che la Lega Pro intervenne chiedendo chiarimenti all’azienda e scusandosi con i tifosi che non riuscivano a vedere le gare della loro squadra del cuore”.

Presentata al Tribunale di Roma, l’azione ha registrato una battuta d’arresto ed è passata ora al Tribunale di Milano. “Non abbiamo nessuna intenzione di fermarci – dichiara Giacomelli –, andremo fino in fondo per tutelare i consumatori danneggiati. I disservizi sono chiari, all’epoca la stessa azienda corse ai ripari adottando soluzioni alternative che però non furono sufficienti a risolvere la situazione. È per questo che riteniamo doveroso rimborsare e risarcire gli abbonati per i disagi subiti”.

L’azione per tutelare gli abbonati di Eleven Sports prosegue e le adesioni sono ancora aperte. In caso di disservizi, è possibile segnalarlo richiedendo l’assistenza dell’associazione CODICI al numero 06.5571996 oppure all’indirizzo e-mail segreteria.sportello@codici.org. La delegazione lombarda è disponibile contattando i numeri 02.36503438 - 351.7979897 oppure scrivendo a codici.lombardia@codici.org