CODICI: multa di Agcom a Tim e Wind Tre; i consumatori hanno il diritto di sapere quanto pagano

Comunicare le condizioni contrattuali non è un optional, ma un dovere. Lo ha ricordato proprio in questi giorni l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni con due provvedimenti nei confronti di Tim e Wind Tre, oggetto rispettivamente di una sanzione da 116mila euro e 174mila euro. Le due compagnie telefoniche sono state multate per non aver inviato agli utenti il riepilogo annuale delle condizioni dell’offerta sottoscritta, nell’ambito dei contratti sia della telefonia fissa che mobile prepagata.

L’intervento dell’Autorità – dichiara Antonella Votta, avvocato di CODICI esperta del settore telecomunicazioni – è importante per due motivi. Il primo è che le sanzioni inflitte ristabiliscono il giusto ordine nei rapporti tra compagnie e utenti, con questi ultimi che devono essere informati sul contratto firmato. Il secondo è che con questi provvedimenti viene posto l'accento su un tema troppo spesso sottovalutato o trattato in maniera marginale, ovvero i diritti dei consumatori. Siamo assaliti dalle pubblicità, ogni giorno riceviamo offerte, promozioni e sconti, ma poi, una volta sottoscritto il contratto, improvvisamente le compagnie si dimenticano di noi. Ricevere assistenza è complicato e, ancor di più, diventa un'impresa ottenere aggiornamenti sul proprio piano tariffario, magari quando compaiono disservizi oppure spuntano condizioni non illustrate in maniera adeguata nella prima fase informativa. Inviare il riepilogo annuale delle condizioni dell’offerta sottoscritta non è un optional, è un dovere delle società, che devono permettere agli utenti di controllare i costi e confrontarli con le altre offerte presenti sul mercato così da poter fare le opportune valutazioni”.

Rivolgiamo un plauso all’Agcom per l'intervento – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di CODICI e cogliamo l'occasione per ricordare ai consumatori che hanno diritto ogni anno a ricevere il riepilogo delle condizioni contrattuali. Ovviamente, nel caso di mancato invio possono contare sul nostro supporto affinché quanto previsto dalla norma venga rispettato”.


In caso di problemi con il riepilogo annuale delle condizioni dell’offerta sottoscritta e, più in generale, con i costi ed i servizi previsti dal contratto telefonico, sia fisso che mobile, è possibile rivolgersi all'associazione CODICI, scrivendo all'indirizzo segreteria.sportello@codici.org o telefonando al numero 06.5571996. La delegazione lombarda dell’associazione è disponibile a fornire assistenza contattando i numeri 02.36503438 e 351.7979897 oppure mandando una mail a codici.lombardia@codici.org.