CODICI: le truffe online non risparmiano i social, boom di richieste di aiuto da parte degli utenti


Sono utilizzati da moltissimi utenti, negli ultimi tempi anche per fare acquisti. Parliamo dei social network, diventati il nuovo terreno di caccia dei truffatori. L’associazione CODICI invita i consumatori a prestare la massima attenzione prima di autorizzare un pagamento, facendo le dovute verifiche così da evitare di cadere in trappola.

Ogni giorno – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di CODICIi nostri Sportelli ricevono segnalazioni e richieste di aiuto da utenti che hanno effettuato un acquisto su un social network, ma il prodotto non è stato consegnato oppure ne hanno ricevuto uno diverso rispetto a quello ordinato. Il nostro consiglio, che non ci stancheremo mai di ripetere, è quello di fare attenzione quando si fanno acquisti online. Sembra tutto semplice, ma non bisogna fermarsi alle apparenze. Soprattutto con i social è bene controllare, ad esempio, il profilo del venditore, se è reale ed affidabile, e le condizioni di pagamento, scegliendo quelle che garantiscono la possibilità di tutelarsi. Non dobbiamo farci ingolosire da offerte che sembrano irripetibili. Per portare a termine un acquisto bastano pochi click, mentre per recuperare il denaro a volte occorrono tempi lunghi. Come associazione siamo impegnati a fornire assistenza ai consumatori che cadono in trappola. Purtroppo, stiamo constatando che queste truffe sono sempre più diffuse e le vittime sono in aumento. Quindi, ripetiamo, massima attenzione agli acquisti, anche sui social”.

"Nel mercato degli acquisti online, - dichiara Davide Zanon, Segretario Regionale di CODICI Lombardia - quando si tratta di vendite tra privati, le condizioni di tutela sono diverse rispetto a quando acquistiamo da un sito internet certificato. Dunque è fondamentale essere molto cauti con gli acquisti, soprattutto se si tratta di prodotti di elevato valore. Un consiglio potrebbe essere di scegliere venditori che risiedono nella propria zona, così da incontrarsi di persona per verificare lo stato del prodotto che si vuole acquistare ed effettuare il pagamento. In caso questo non fosse possibile e si dovesse, malauguratamente, cadere in una truffa, la prima cosa da fare è sporgere denuncia e, successivamente, fare richiesta di chargeback alla propria banca. A volte è bene tenere a mente il vecchio detto 'più spendi, meno spendi', ma essere sicuri di avere tutte le garanzie del caso".


L’associazione CODICI fornisce assistenza legale ai consumatori che hanno problemi con l’acquisto online, effettuato anche sui social network. È possibile fare una segnalazione e richiedere aiuto telefonando alla delegazione lombarda dell'associazione ai numeri 02.36503438 - 351.7979897 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail codici.lombardia@codici.org