CODICI: in Corte d’Appello per tutelare i crocieristi ai quali Costa continua a negare il rimborso

Prosegue la battaglia legale intrapresa dall’associazione CODICI per tutelare i consumatori che hanno preso parte alla crociera “Grecia nel cuore” a bordo di Costa Victoria dell’agosto 2019, rimasta nel cuore e nella mente di molti per i disagi patiti. Prima la cancellazione della tappa di Corfù, poi il ritorno anticipato di due giorni, infine lo sbarco “lumaca” a Bari con code di quattro-cinque ore. Tutti elementi più che sufficienti per riconoscere, secondo l’associazione, il risarcimento dei crocieristi.


Abbiamo promosso una class action per tutelare i diritti dei consumatori – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di CODICI – e riteniamo doveroso da parte di Costa Crociere riconoscere non solo la riduzione del prezzo del pacchetto turistico, evidentemente peggiorato rispetto a quello scelto originariamente, ma anche il risarcimento per i disagi causati. Anche perché in tutta questa situazione, la compagnia si è distinta per un comportamento tutt’altro che ineccepibile, non garantendo la riduzione del prezzo ed emettendo un bonus a bordo che, di fatto, ha indotto in errore i crocieristi, ai quali invece bisognava spiegare che avevano diritto alla riduzione del prezzo per la modifica peggiorativa del viaggio, con conseguente danno consumeristico. Con una decisione incomprensibile, piena di contraddizioni ma non inaspettata, il Tribunale, in merito al quale abbiamo temuto un certo timore reverenziale nei confronti della società, non ha ammesso la class action”.

Abbiamo già presentato reclamo – aggiunge Stefano Gallotta, Responsabile Trasporti e Turismo di CODICI – e siamo pronti a batterci nuovamente in aula per far valere i diritti dei consumatori. Tra l’altro Costa non è nuova a comportamenti del genere nei confronti dei crocieristi, che andrebbero tutelati e non penalizzati. Abbiamo raccolto altre segnalazioni su crociere tutt’altro che entusiasmanti e siamo pronti ad intervenire anche in quei casi per permettere ai consumatori danneggiati di essere risarciti”.

In attesa di discuterne in Corte d’Appello, la class action per la vacanza “Grecia nel cuore” a bordo di Costa Victoria dell’agosto 2019 prosegue. È possibile aderire contattando l’associazione CODICI al numero telefonico 06.5571996 oppure all’indirizzo email segreteria.sportello@codici.org. La delegazione lombarda è disponibile a fornire assistenza contattando lo 02.36503438 o scrivendo a codici.lombardia@codici.org.