top of page

Codici: azione di classe contro i rinnovi e le bollette salatissime di Enel Energia

Al fianco dei consumatori e dell’Antitrust contro Enel Energia. L’associazione Codici

si attiva per tutelare gli utenti della società a fronte degli aumenti indiscriminati delle

bollette e delle modalità di rinnovo dei contratti. Oltre a supportare l’Autorità Garante

della Concorrenza e del Mercato nel procedimento istruttorio avviato nei confronti di

Enel Energia, è stata predisposta anche un’azione di classe.


“Migliaia di consumatori sono infuriati per il comportamento dell’azienda – afferma

Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –. Gli utenti lamentano aumenti

spropositati delle bollette e comunicazioni carenti per quanto riguarda il rinnovo

contrattuale. Sono situazioni che l’Antitrust sta verificando e la nostra associazione,

come sempre, è pronta a fare la sua parte supportando il lavoro dell’Autorità. Al tempo

stesso abbiamo deciso di avviare un’azione di classe per il ricalcolo delle bollette

contestate e, nel caso venissero accertate irregolarità, per la richiesta di rimborso. Nei

giorni scorsi abbiamo preso parte ad un incontro tra azienda ed associazioni dei

consumatori. Con nostra grande sorpresa e delusione abbiamo registrato la totale

chiusura di Enel alle nostre proposte. Ci aspettavamo l’inizio di un confronto

propositivo, volto a risolvere i gravi problemi che sono emersi e che sono ora sotto la

lente dell’Antitrust. Di fronte, invece, ci siamo trovati un muro. Abbiamo ricevuto

proposte insoddisfacenti e per questo abbiamo abbandonato il tavolo. Non

abbandoneremo, invece, i consumatori, che difenderemo con l’azione di classe ed il

supporto all’attività dell’Autorità”

.

Come detto, sono due le criticità. La prima riguarda l’aumento indiscriminato delle

bollette, con costi in alcuni casi quintuplicati rispetto allo stesso periodo dell’anno

precedente. La seconda questione è legata alle comunicazioni sul rinnovo contrattuale.

Alcuni utenti lamentano la mancata ricezione, per posta cartacea o digitale, di

informazioni preventive sul rinnovo, cosa che non ha permesso loro di esercitare il

diritto di recesso. Altri clienti segnalano di aver ricevuto un’e-mail che sembrava un

messaggio promozionale, in alcuni casi finita nello Spam, che invece conteneva le

nuove condizioni economiche. Tutte situazioni al vaglio dell’Antitrust ed oggetto

dell’azione di classe avviata da Codici per fare chiarezza su bollette e rinnovi

contrattuali, al fine di richiedere il rimborso nel caso dovessero essere accertate delle

irregolarità. Per partecipare all’iniziativa e richiedere assistenza è possibile telefonare

al numero 065571996 o scrivere all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

Comments


bottom of page