CODICI: lavori occasionali e lauti guadagni, diffidate! Il più delle volte si tratta di una truffa

Minimo sforzo, massima resa. Spesso capita di ricevere mail o incappare in annunci su internet in cui si viene invitati ad aderire ad una proposta, apparentemente allettante, con un impegno o il versamento di un contributo irrisorio. E’ bene tenere a mente che nessuno regala nulla: di fronte a queste proposte è fondamentale diffidare, perché il più delle volte si tratta di truffe, effettuate con sistemi di vendite piramidali o sistemi di marketing multilivello poco chiari.


In Italia la vendita piramidale è vietata dalla legge dal 2005, eppure sono ancora numerosissime le persone che cadono nella trappola delle catene di Sant’Antonio.

La differenza tra il marketing multilivello e la vendita piramidale - dichiara Davide Zanon, Segretario Regionale di CODICI Lombardia - è sottile, ma sostanziale: nel marketing multilivello lo scopo dei promotori è vendere e distribuire prodotti e servizi della società stessa dando la possibilità agli aderenti di diventare venditori autonomi dei prodotti della società, mentre nel sistema piramidale l’obiettivo è accumulare più soldi possibile, promettendo guadagni solo attraverso il reclutamento di altre persone nel sistema, senza per forza offrire qualcosa in cambio se non una posizione nella piramide stessa”.


Spesso la cosiddetta quota d’accesso di un sistema piramidale viene mascherata dietro l’acquisto di un servizio venduto dalla società e quindi non è facile distingue la tipologia di sistema di cui si fa parte. Il problema principale è che spesso chi promuove il sistema sono società poco raccomandabili e con scarsa esperienza nel settore.


“Queste società - continua Zanon - affidano il reclutamento a quelli che sono spesso solo bravi oratori senza la giusta preparazione professionale i quali, a loro volta, con il solo scopo di guadagnare, reclutano amici, parenti, colleghi se non addirittura prestanome senza alcuna esperienza nel settore. Il risultato è che i nuovi aderenti non hanno le giuste informazioni sugli obblighi di legge collegati all’attività che stanno promuovendo ed il sistema nel giro di al massimo un paio d’anni implode, causando ingenti perdite economiche agli aderenti e rovinando, magari per sempre, rapporti interpersonali. Il consiglio principale - conclude Zanon - è di evitare questa tipologia di servizi e affidare i propri risparmi a persone competenti, visionare le clausole contrattuali, che purtroppo sappiamo non essere sempre palesate all’aderente sin dall’inizio nel caso dei sistemi piramidali e di marketing multilivello”.

L’associazione CODICI è disponibile a fornire assistenza a tutti coloro che ritengono di essere incappati in una truffa: è possibile mettersi in contatto con la delegazione Lombarda dell’associaizone contattando i numeri 02.36503438 - 351.7979897 o scrivendo a codici.lombardia@codici.org.